Prada Saldi prada Italia 239 Nero Outlet Borse prada Esplanade 435jRLA
A Abbigliamento Vostri ModaI Borse Mano Di SogniZalando 08OwknP
Vedi Versione per Consumatori

Trova informazioni su argomenti di medicina, sintomi, farmaci, procedure, notizie e altro ancora, scritti nel linguaggio di tutti i giorni.

* QUESTA È LA VERSIONE PER PROFESSIONISTI *
  • Professionisti
  • Pediatria
  • Infezioni neonatali

A Abbigliamento Vostri ModaI Borse Mano Di SogniZalando 08OwknP

Sepsi neonatale

Potrebbe anche Interessarti

  • (Quiz) Disidratazione nei bambini
  • (Notizie) Anomalie corneali osservate con la sindrome di Down
  • (Notizie) Cure infermieristiche efficaci ed economiche per la gotta
  • (Notizie) Il supporto dei “peer counselor” potrebbe ridurre i nuovi ricoveri in terapia acuta psichiatrica
  • (Notizie) Le camere monofamiliari potrebbero giovare ai neonati molto pretermine
  • (Notizie) Demenza legata alla mortalità negli anziani con sindrome di Down
  • (Video) Panoramica sul difetto del setto atriale
  • (Video) Panoramica sulla sindrome di Down
  • (Video) Panoramica sul dotto arterioso pervio
  • (Video) Panoramica sulla tetralogia di Fallot

(Sepsis neonatorum)

Per Mary T. Caserta, MD, Professor of Pediatrics, Division of Infectious Diseases, University of Rochester School of Medicine and Dentistry; Attending Physician, Golisano Children’s Hospital at Strong, University of Rochester Medical Center

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti

( Sepsi e shock settico.)

La sepsi neonatale è un'infezione invasiva, solitamente batterica, che si verifica durante il periodo neonatale. I segni sono molteplici, aspecifici, e comprendono ridotta attività spontanea, suzione meno vigorosa, apnea, bradicardia, instabilità della temperatura, difficoltà respiratoria, vomito, diarrea, distensione addominale, irritabilità, convulsioni e ittero. La diagnosi è clinica e basata sui risultati degli esami colturali. Il trattamento è inizialmente con ampicillina più gentamicina o cefotaxime, ristretto a farmaci specifici per il microrganismo appena possibile.

La sepsi neonatale si verifica in 0,5-8,0/1000 nascite. I tassi più elevati si verificano in

  • Neonati con peso basso alla nascita

  • Neonati con funzionalità depressa alla nascita come manifestato da un basso punteggio di Apgar

  • Neonati con fattori di rischio perinatale materni (p. es., basso status socio-economico, rottura prematura delle membrane)

  • Minoranze

  • Uomini

Eziologia

L'esordio di sepsi neonatale può essere ad insorgenza precoce (≤ 3 die dalla nascita) o ad esordio tardivo (dopo 3 die).

Esordio precoce

La sepsi neonatale a esordio precoce generalmente è causata da microrganismi acquisiti intrapartum. La maggior parte dei neonati ha sintomi entro 6 h dalla nascita.

Lo streptococco di gruppo B e microrganismi enterici Gram-negativi (prevalentemente Escherichia coli) rappresenta la maggior parte dei casi di sepsi a esordio precoce. Le colture vaginali o rettali di donne a termine possono mostrare tassi di colonizzazione da streptococco di gruppo B anche fino al 35%. Almeno il 35% dei loro neonati risulta colonizzato. La densità di colonizzazione del neonato determina il rischio di malattia invasiva a esordio precoce, che è 40 volte superiore con forte colonizzazione. Nonostante solo 1/100 dei neonati colonizzati sviluppino la patologia invasiva dovuta a streptococco di gruppo B, > 50% di quelli presenti nelle prime 6 h di vita. La sepsi da Haemophilus influenzae non tipizzabile è stata anche diagnosticata nei neonati, soprattutto prematuri.

Altri bacilli enterici Gram-negativi (p. es., Klebsiella sp) e microrganismi Gram-positivi, Listeria monocytogenes, enterococchi (p. es., Enterococcus faecalis,E. faecium), streptococchi di gruppo D (p. es., Streptococcus bovis), streptococchi α-emolitici e stafilococchi, causano la maggior parte degli altri casi. S. pneumoniae,H. influenzae di tipo b, e, meno comunemente, Neisseria meningitidis sono stati isolati. Gonorrea asintomatica si verifica occasionalmente durante la gravidanza, così che la N. gonorrhoeae può essere raramente un agente patogeno.

Esordio tardivo

La sepsi neonatale a esordio tardivo è solitamente acquisita dall'ambiente ( Infezione neonatale nosocomiale). Gli stafilococchi sono responsabili del 30-60% dei casi a esordio tardivo e sono più frequentemente dovuti a dispositivi intravascolari (in particolare cateteri vascolari centrali). L'E. coli sta diventando sempre più riconosciuto come causa importante di sepsi ad insorgenza tardiva, specialmente in neonati di peso estremamente basso. L'isolamento di Enterobacter cloacae o di Cronobacter (formerly Enterobacter) sakazakii (formalmente enterobatterio) nel sangue o nel liquido cerebrospinale può essere dovuta ad un'alimentazione contaminata. L'apparecchiatura respiratoria contaminata è sospettata nelle epidemie di polmonite o sepsi nosocomiali da Pseudomonas aeruginosa.

Sebbene lo screening universale e la profilassi antibiotica intrapartum per streptococco di gruppo B abbiano significativamente diminuito il tasso di insorgenza precoce della malattia a causa di questo microrganismo, il tasso di insorgenza tardiva di sepsi da streptococco di gruppo B è rimasto invariato, il che è compatibile con l'ipotesi che la malattia a esordio tardivo solitamente è acquisita dall'ambiente.

Il ruolo degli anaerobi (particolarmente Bacteroides fragilis) nella sepsi a esordio tardivo rimane poco chiaro, sebbene i decessi siano stati attribuiti a batteriemia da Bacteroides.

Le Candida sp sono causa sempre più importanti di sepsi a esordio tardivo, verificandosi nel 12-18% dei neonati di peso estremamente basso.

Insorgenza precoce e tardiva

Alcune infezioni virali (p. es., herpes simplex disseminato, enterovirus, adenovirus, virus respiratorio sinciziale) possono manifestarsi come sepsi a esordio precoce o tardivo.

OccasioniKipling It ZainiScontiamp; OccasioniKipling ZainiScontiamp; It OccasioniKipling ZainiScontiamp; KlFuc3T1J
Kappa Lh202Telaio Borse Te6700 Laterali Morbide Aprilia Dorsoduro Y6yIbgf7v
Trolley Brmkkb9d American Borse Uomo Tourister Linea In Unisex PkZiXu

Fisiopatologia

Esordio precoce

Alcuni fattori materni perinatali e ostetrici aumentano il rischio, in particolare di sepsi neonatale ad insorgenza precoce, come i seguenti:

  • Rottura prematura delle membrane (PROM) che si verifica 18 h prima della nascita

  • Corioamnionite materna (più comunemente si manifesta febbre materna poco prima o durante il parto con leucocitosi materna, tachicardia, dolorabilità uterina e/o liquido amniotico maleodorante)

  • Colonizzazione da streptococco di gruppo B

  • Parto prematuro

La disseminazione per via ematogena e transplacentare dell'infezione materna si verifica in caso di trasmissione di alcuni virus (p. es., rosolia, cytomegalovirus), protozoi (p. es., Toxoplasma gondii) e patogeni treponemici (p. es., Treponema pallidum). Alcuni batteri patogeni (p. es., L. monocytogenes,Mycobacterium tuberculosis) possono raggiungere il feto per via transplacentare, ma la maggior parte è acquisita per via ascendente in utero oppure mentre il feto passa attraverso il canale del parto contaminato.

Sebbene l'intensità della colonizzazione materna sia direttamente correlata al rischio di malattia invasiva nel neonato, molte madri con colonizzazione a bassa densità partoriscono neonati con colonizzazione ad alta densità che sono quindi a rischio. Il liquido amniotico contaminato con meconio o vernice caseosa favorisce la crescita di streptococco di gruppo B e di E. coli. Dunque, i pochi microrganismi nel canale vaginale sono in grado di riprodursi rapidamente dopo una rottura prematura delle membrane, contribuendo forse a questo paradosso. I microrganismi generalmente raggiungono il distretto ematico attraverso l'aspirazione o la deglutizione del liquido amniotico infetto da parte del feto, con conseguente batteriemia.

La via ascendente di infezione spiega fenomeni come l'alta incidenza di rottura prematura delle membrane nelle infezioni neonatali, il significato delle infiammazioni degli annessi (l'amniosite è più comunemente associata a sepsi neonatale che non la placentite centrale), l'aumentato rischio di infezione nel gemello più vicino al canale del parto, e le caratteristiche batteriologiche della sepsi neonatale a esordio precoce, che riflettono la flora del canale vaginale materno.

Esordio tardivo

Il più importante fattore di rischio per le sepsi a esordio tardivo è rappresentato dal parto prematuro. Altri comprendono

  • Uso prolungato di cateteri intravascolari

  • Malattie associate (che possono, tuttavia, essere solo un marker per l'uso di procedure invasive)

  • Esposizione ad antibiotici (che seleziona ceppi batterici resistenti)

    A Abbigliamento Vostri ModaI Borse Mano Di SogniZalando 08OwknP
  • Ospedalizzazione prolungata

  • Apparecchiature contaminate o EV o soluzioni enterali

Microrganismi Gram-positivi (p. es., stafilococchi coagulasi-negativi e Staphylococcus aureus) possono essere introdotti dall'ambiente o dalla pelle del paziente. I batteri intestinali Gram-negativi derivano generalmente dalla flora endogena del paziente, che può aver subito modificazioni per un precedente trattamento antibiotico o può essere stata popolata da microrganismi resistenti trasferiti dalle mani del personale (la maggiore fonte di contagio) o da attrezzatura contaminata. Perciò, le situazioni che aumentano l'esposizione a questi batteri (p. es., affollamento, insufficiente personale infermieristico o fornitori non compatibili per il lavaggio delle mani) determinano tassi più elevati di infezioni nosocomiali.

I fattori di rischio per la sepsi da Candida sp comprendono l'utilizzo prolungato (> 10 die) di cateteri centrali EV, l'iperalimentazione, l'uso precedente di antibiotici (soprattutto cefalosporine di 3a generazione) e la patologia addominale.

I foci iniziali di infezione possono essere a livello del tratto urinario, dei seni paranasali, dell'orecchio medio, dei polmoni o del tratto gastrointestinale e possono successivamente diffondersi alle meningi, ai reni, alle ossa, alle articolazioni, al peritoneo e alla cute.

Sintomatologia

I segni precoci di sepsi neonatale sono spesso non specifici e lievi e non differiscono tra i vari microrganismi (inclusi i virus). In particolare i primi segni più frequenti sono

La febbre è presente solo nel 10-15% ma, se prolungata (p. es., > 1 h), generalmente indica infezione. Altra sintomatologia comprende distress respiratorio, sintomi neurologici (p. es., convulsioni, irritabilità), ittero (che compare soprattutto nelle prime 24 h di vita senza incompatibilità Rh o ABO e con una concentrazione di bilirubina più elevata che quella attesa), vomito, diarrea e distensione addominale.

I segni specifici di infezione d'organo permettono di individuare la sede primitiva o metastatica.

  • La maggior parte dei neonati con infezione a esordio precoce da streptococco di gruppo B (e molti di quelli con L. monocytogenes) manifesta un distress respiratorio che è difficile distinguere dalla sindrome da distress respiratorio.

  • Eritema periombelicale, secrezione, o sanguinamento senza diatesi emorragica suggeriscono un'onfalite (l'infezione impedisce l'obliterazione dei vasi ombelicali).

  • Coma, convulsioni, opistotono o fontanella bombata fanno pensare alla meningite, all'encefalite o all'ascesso cerebrale.

  • Diminuzione dei movimenti spontanei di un arto e la tumefazione, il calore, il rossore o la dolorabilità alla pressione di un'articolazione, indicano un'osteomielite o un'artrite piogenica.

  • Un'inspiegabile distensione addominale può essere indice di una peritonite o di enterocolite necrotizzante (specialmente se accompagnata da diarrea ematica e leucociti fecali).

  • Vescicole cutanee, ulcere orali ed epatosplenomegalia (in particolare con coagulazione intravascolare disseminata) possono indicare un herpes simplex disseminato.

  • Mccartney Borsa 347089Collector Falabella Square Stella oedBxrC

L'infezione da streptococco di gruppo B a esordio precoce può manifestarsi come polmonite fulminante. Spesso, si sono verificate complicanze ostetriche (in particolare prematurità, rottura prematura delle membrane o corioamnionite). In > 50% neonati, l'infezione da streptococco di gruppo B si manifesta entro 6 h dalla nascita; il 45% ha un punteggio di Apgar 5. La meningite può essere presente, ma non è frequente. Nell'infezione da streptococco di gruppo B a esordio tardivo (a > 3 giorni fino a 12 settimane), la meningite è spesso presente. L'infezione da streptococco di gruppo B a esordio tardivo non è generalmente associata a fattori di rischio perinatali, o a una dimostrabile colonizzazione cervicale materna e può essere acquisita post-partum.

Diagnosi

  • Alto indice di sospetto

  • Sangue, liquido cerebrospinale, e talvolta urinocoltura

La diagnosi precoce di sepsi neonatale è importante e richiede la conoscenza dei fattori di rischio (particolarmente nei neonati di basso peso) ed un alto sospetto di fronte a qualunque neonato che si discosti dalla norma nelle prime settimane di vita.

I neonati con segni clinici di sepsi devono avere un emocromo, formula con striscio, emocoltura, urinocoltura (non è necessario per la valutazione di esordio precoce di sepsi) e la puntura lombare, se clinicamente possibile, nel più breve tempo possibile. I neonati con sintomi respiratori richiedono una RX torace. La diagnosi è confermata dall'isolamento di un patogeno in coltura. Altri esami possono avere risultati anormali ma non sono necessariamente diagnostici. Ai neonati deve essere somministrata terapia antimicrobica empirica ad ampio spettro.

I neonati che si presentano in condizioni buone sono gestiti in base a diversi fattori come discusso più avanti alla voce Prevenzione.

Emocromo, formula e striscio

La conta leucocitaria totale e la conta delle bande assoluta nei neonati sono cattivi predittori di sepsi ad esordio precoce. Tuttavia, un elevato rapporto di leucociti polimorfonucleati totali:immaturi > 0,16 è sensibile e valori inferiori a questa soglia hanno un alto valore predittivo negativo. Tuttavia, la specificità è poca; fino al 50% dei neonati a termine ha un elevato rapporto. I valori ottenuti dopo 6 h di vita hanno maggiori probabilità di essere alterati e clinicamente utili rispetto a quelli ottenuti immediatamente dopo la nascita.

A Abbigliamento Vostri ModaI Borse Mano Di SogniZalando 08OwknP

La conta piastrinica può ridursi qualche ora o qualche giorno prima dell'inizio di una sepsi clinica ma in genere resta elevata per almeno un giorno dopo che il neonato si ammala. Questa riduzione è talvolta accompagnata da altre manifestazioni di coagulazione intravascolare disseminata (p. es., aumento dei prodotti di degradazione della fibrina, diminuzione del fibrinogeno, allungamento dell'INR). Data la tempistica di questi cambiamenti, la conta delle piastrine non è in genere utile nella valutazione di un neonato per sepsi.

A causa del grande numero di batteri circolanti, i germi possono essere talvolta individuati all'interno o in associazione ai polimorfonucleati mediante la colorazione di Gram, il blu di metilene o l'acridina arancione al sovranatante ("buffy coat").

A prescindere dai risultati dell'emocromo o della puntura lombare, in tutti i neonati con sospetta sepsi (p. es., quelli che appaiono malati o sono febbrili o ipotermici), gli antibiotici devono essere iniziati immediatamente dopo che le colture (p. es., sangue e liquido cerebrospinale [se possibile]) sono state raccolte.

Puntura lombare

Durante la puntura lombare in un neonato già ipossiemico c'è il rischio di aggravare l'ipossia. Tuttavia, nei neonati con sospetta sepsi deve essere eseguita una puntura lombare non appena essi sono in grado di tollerare la procedura ( Diagnosi Meningite batterica neonatale). Prima e durante la puntura lombare, per prevenire l'ipossia, viene somministrato O2 supplementare. Poiché una polmonite da streptococco di gruppo B che si manifesta nel 1o giorno di vita può essere confusa con una sindrome da distress respiratorio, la puntura lombare viene spesso eseguita di routine nei neonati in cui si sospettano tali malattie.

Emocolture

I vasi ombelicali sono frequentemente contaminati dai germi presenti sul moncone ombelicale, specialmente dopo molte ore, così le emocolture ottenute dai vasi ombelicali venosi possono non essere attendibili. Perciò, il sangue per l'emocoltura deve essere ottenuto con prelievo venoso, preferibilmente da 2 vene periferiche. Anche se la preparazione ottimale della pelle da effettuare prima di ottenere colture di sangue nei neonati non è definita, i medici possono applicare un liquido contenente iodio e consentire al sito di asciugarsi. In alternativa, il sangue ottenuto subito dopo il posizionamento di un catetere arterioso ombelicale può essere utilizzato anche per la coltura se necessario.

L'emocoltura deve essere effettuata per germi aerobi ed anaerobi. Tuttavia, la quantità minima di sangue per il flacone per emocoltura è 1,0 mL; se si ottiene < 2="" ml,="" tutto="" deve="" essere="" collocato="" in="" un="" solo="" flacone="" aerobio="" per="" emocoltura.="" se="" si="" sospetta="" una="" sepsi="" da="" catetere,="" deve="" essere="" fatta="" una="" coltura="" campione="" attraverso="" il="" catetere="" con="" le="" stesse="" modalità="" di="" quelle="" periferiche.="" in="">> 90% delle emocolture positive per batteri, la crescita si verifica entro 48 h d'incubazione. I dati sulle emocolture da sangue capillare sono insufficienti per raccomandarle.

Candida sp cresce nelle emocolture e su piastre di agar sangue, ma se si sospettano altri funghi, deve essere utilizzata una coltura per miceti. Per le specie oltre che la Candida, le emocolture per la ricerca dei miceti possono richiedere 4-5 die d'incubazione prima di diventare positive e possono risultare negative anche in malattie evidentemente disseminate. La prova della colonizzazione (in bocca o nelle feci o sulla cute) può essere utile prima che i risultati delle colture siano disponibili. I neonati con candidemia devono essere sottoposti a puntura lombare per identificare la meningite da Candida. L'oftalmoscopia indiretta con dilatazione delle pupille viene effettuata per identificare lesioni retiniche da candida. L'ecografia renale viene eseguita per evidenziare un micetoma renale.

Con Collezione La Guess Di ModaPillole Primavera Borse Stile ygb76Yf

Esame delle urine e urinocoltura

Esame delle urine è necessario solo per la valutazione di sepsi ad esordio tardivo. Le urine devono essere ottenute mediante cateterismo o puntura sovrapubica, non con sacchetto. Sebbene solo la coltura sia diagnostica, un reperto 5 GB/campo a elevata risoluzione in urine centrifugate, o di qualsiasi microrganismo in un campione di urine fresche non centrifugate colorato con la colorazione di Gram, è indice di infezione delle vie urinarie. L'assenza di piuria non esclude un'infezione delle vie urinarie.

Ulteriori test per infezione e flogosi

Numerosi esami di laboratorio spesso sono alterati nella sepsi e sono stati valutati come possibili marker precoci. In generale, comunque, la sensibilità tende a essere bassa sino in fase avanzata di malattia e la specificità è subottimale.

Le proteine di fase acuta sono prodotte dal fegato sotto la stimolazione di IL-1 quando è presente un'infiammazione. La più affidabile fra queste è la proteina C-reattiva. Una concentrazione di ≥ 1 mg/dL (misurata mediante nefelometria) è anormale. Livelli elevati si verificano entro 6-8 h dallo sviluppo di sepsi con un picco a 1 giorno. La sensibilità di misurazione della proteina C-reattiva è maggiore se misurata dopo 6-8 h di vita. Due valori normali ottenuti da 8 a 24 h dopo la nascita e poi 24 h dopo hanno un valore predittivo negativo del 99,7%.

Procalcitonina è ricercata come un indicatore della fase-acuta per sepsi neonatale. Sebbene la procalcitonina appare più sensibile della proteina C-reattiva, è meno specifica.

A Abbigliamento Vostri ModaI Borse Mano Di SogniZalando 08OwknP

Prognosi

Il tasso di mortalità è 2-4 volte superiore nei neonati di basso peso rispetto ai neonati a termine. Il tasso globale di mortalità delle sepsi a esordio precoce è del 3-40% (quella da infezione da streptococco di gruppo B a esordio precoce è del 2-10%) e delle sepsi a esordio tardivo è del 2-20% (quella da infezione da streptococco di gruppo B a esordio tardivo è di circa il 2%). La mortalità della sepsi ad esordio tardivo dipende molto dall'eziologia dell'infezione; infezioni causate da bacilli gram-negativi o Candida spp hanno tassi fino al 32-36%. Oltre alla mortalità, i neonati con peso estremamente basso alla nascita che sviluppano una sepsi batterica o da candida hanno un rischio significativamente maggiore di scarso outcome neurologico.

Trattamento

  • Terapia antibiotica

  • Terapia di supporto

Poiché la sepsi può manifestarsi con sintomi clinici non specifici e i suoi effetti possono essere devastanti, si raccomanda un'immediata istituzione della terapia antibiotica ( Panoramica sui farmaci antibatterici : Selezione ed uso degli antibiotici); in seguito si adeguano i farmaci in base alla sensibilità del germe e alla sede di infezione. In generale, se la fonte di infezione non è identificata clinicamente, il bambino si presenta in buone condizioni e le culture sono negative, gli antibiotici possono essere sospesi dopo 48 ore (fino a 72 ore in piccoli neonati prematuri).

Al trattamento antibiotico sono associate misure generali di supporto, compresa la gestione respiratoria ed emodinamica.

Antimicrobici

Dosaggi raccomandati di antibiotici per uso parenterale per i neonati.

Nella sepsi ad esordio precoce, la terapia iniziale prevede ampicillina in associazione a un aminoglicoside. Cefotaxime può essere aggiunto o sostituito all'aminoglicoside se si sospetta una meningite causata da batteri gram-negativi. Gli antibiotici possono essere cambiati non appena un microrganismo viene identificato.

A Abbigliamento Vostri ModaI Borse Mano Di SogniZalando 08OwknP

I lattanti precedentemente sani, ricoverati con presunta sepsi a esordio tardivo, devono inoltre ricevere terapia con ampicillina più gentamicina o ampicillina più cefotaxime. Se si sospetta una meningite da Gram-negativi, ampicillina, cefotaxime e un aminoglicoside possono essere utilizzati. Nella sepsi nosocomiale a esordio tardivo, il trattamento iniziale deve comprendere vancomicina (attiva contro S. aureus meticillino-resistente) più un aminoglicoside. Se P. aeruginosa è prevalente nel nido, ceftazidima, cefepime o piperacillina/tazobactam possono essere usati in aggiunta o al posto dell'aminoglicoside in base alla suscettibilità locale.

Per i neonati precedentemente trattati con un ciclo completo di 7-14 giorni con un aminoglicoside che devono essere trattati nuovamente, un aminoglicoside differente o una cefalosporina di 3a generazione devono essere considerati.

Se si sospettano gli stafilococchi coagulasi-negativi (p. es., se un catetere a permanenza è stato in sede per > 72 h) o se sono isolati dal sangue o da altri fluidi di solito sterili e sono considerati patogeni, la terapia iniziale per sepsi a esordio tardivo deve comprendere la vancomicina. Tuttavia, se il germe è sensibile alla nafcillina, cefazolina o nafcillina devono sostituire la vancomicina. La rimozione della presunta fonte di germi (solitamente un catetere intravascolare a permanenza) può essere necessaria per guarire l'infezione poiché gli stafilococchi coagulasi-negativi possono essere protetti dal biofilm (una copertura che favorisce l'aderenza dei germi al catetere).

Visto che la Candida può impiegare dai 2 ai 3 die per svilupparsi in un'emocoltura, l'inizio empirico della terapia con amfotericina B deossicolato e la rimozione del catetere infetto prima che le colture confermino la candidosi, possono essere salvavita.

Altri trattamenti

Le exanguinotrasfusioni sono state usate in neonati gravemente malati (in particolare in quelli ipotesi e con acidosi metabolica). Il loro valore potenziale è di aumentare il livello di immunoglobuline circolanti, diminuire le endotossine circolanti, aumentare la concentrazione di Hb (con livelli più alti di 2,3-difosfoglicerato) e migliorare la perfusione. Tuttavia, non sono stati condotti studi controllati prospettici per il loro utilizzo.

Il plasma fresco congelato può aiutare a ristabilire le carenze di opsonina termostabile e termolabile riscontrate nei neonati di basso peso, ma non sono ancora disponibili studi controllati sul suo utilizzo, e vanno considerati i rischi associati alla trasfusione.

Trasfusioni di granulociti ( Emocomponenti : Globuli bianchi) sono state utilizzate in neonati settici e granulocitopenici ma non hanno migliorato in maniera convincente la prognosi.

I fattori ricombinati stimolanti le colonie (fattore stimolante le colonie di granulociti e fattore stimolante le colonie di granulociti-macrofagi) hanno aumentato il numero e la funzione dei neutrofili nei neonati con presunta sepsi ma non sembrano normalmente essere di beneficio nei neonati con neutropenia grave; sono necessari ulteriori studi.

Prevenzione

I neonati che si presentano in buone condizioni possono essere a rischio di infezione da streptococco del gruppo B. Essi sono gestiti in funzione di diversi fattori (1,2), compresi

  • Presenza di corioamnionite

  • Se è stata indicata la profilassi per lo streptococco di gruppo B materno ed è stata somministrata in modo appropriato

  • Età gestazionale e durata della rottura della membrana

Se non vi è né corioamnionite né indicazioni per la profilassi dello streptococco del gruppo B, non è indicato nessun test o trattamento.

Se la corioamnionite è presente o fortemente sospettata, i neonati a termine o pretermine devono ricevere una cultura di sangue al momento della nascita e cominciare la terapia antibiotica empirica ad ampio spettro. I test devono comprendere anche la conta leucocitaria e differenziale e la proteina C-reattiva a 6 a 12 h di vita. Ulteriore gestione dipende dal decorso clinico e dai risultati degli esami di laboratorio.

Se la profilassi dello streptococco del gruppo B è stata indicata e somministrata in modo appropriato (ossia, somministrare EV penicillina, ampicillina, o cefazolina per ≥ 4 h), i neonati devono essere osservati in ospedale per 48 ore; test e terapia vengono eseguiti solo se i sintomi si sviluppano. Pazienti selezionati con ≥ 37 settimane di gestazione che hanno un accudente affidabile e un facile accesso al follow-up possono tornare a casa dopo 24 h.

Se non è stata assegnata un'adeguata profilassi per lo streptococco di gruppo B i neonati vengono tenuti in osservazione in ospedale per 48 ore senza terapia antimicrobica. Se la rottura delle membrane avviene ≥ 18 h prima della nascita o l'età gestazionale è < 37="" sett,="" si="" raccomandano="" cultura="" del="" sangue,="" emocromo="" con="" differenziale,="" e="" forse="" un="" livello="" di="" proteina="" c-reattiva="" alla="" nascita="" e/o="" da="" 6="" a="" 12="" ore="" di="" vita.="" il="" decorso="" clinico="" ed="" i="" risultati="" degli="" esami="" di="" laboratorio="" guidano="" la="">

A Abbigliamento Vostri ModaI Borse Mano Di SogniZalando 08OwknP

Somministrare immunoglobuline EV per aumentare la risposta immunitaria del neonato non è stato dimostrato aiutare a prevenire o trattare la sepsi.

Indicazioni materne per la profilassi per la sindrome di Guillain-Barré

Tutte le donne incinte devono essere sottoposte a screening per la colonizzazione da streptococco di gruppo B alla fine della gestazione.

Alle donne con un risultato positivo per la sindrome di Guillain-Barré deve essere data la profilassi antibiotica intrapartum a meno che non siano sottoposte a parto cesareo prima dell'inizio del lavoro e prima della rottura della membrana.

Le donne con un risultato negativo per la sindrome di Guillain-Barré deve ricevere antibiotici intrapartum se in precedenza ha dato alla luce un bambino con la malattia da sindrome di Guillain-Barré.

Le donne il cui status di sindrome di Guillain-Barré è sconosciuto (p. es., perché non sono state testate o i risultati non sono disponibili) devono ricevere antibiotici intrapartum se ≥ 1 dei seguenti fattori sono presenti:

  • < 37="" settimane="" di="">

  • Rottura delle membrane per ≥ 18 h

  • Temperatura ≥ 38° C

Gli antibiotici tipicamente utilizzati comprendono penicillina, ampicillina, o cefazolina e devono essere somministrati EV per ≥ 4 ore prima del parto. La selezione deve tener conto dei pattern di resistenza antimicrobica locali della sindrome di Guillain-Barré.

Riferimenti di prevenzione
A Abbigliamento Vostri ModaI Borse Mano Di SogniZalando 08OwknP

  • 1. Brady MT, Polin RA: Prevention and management of infants with suspected or proven neonatal sepsis. Pediatrics 132:166-8, 2013.

  • 2. Polin RA and the Committee on Fetus and Newborn: Management of neonates with suspected or proven early-onset bacterial sepsis. Pediatrics 129:1006-1015, 2012.

Punti chiave

  • Sepsi neonatale può essere ad insorgenza precoce (≤ 3 die dalla nascita) o ad esordio tardivo (dopo 3 giorni).

  • La sepsi ad esordio precoce generalmente è causata da microrganismi acquisiti intrapartum, e i sintomi compaiono entro 6 h dal parto.

  • La sepsi ad esordio tardivo è generalmente acquisita dall'ambiente ed è più probabile nei neonati pretermine, in particolare quelli con prolungata ospedalizzazione, con uso di cateteri EV o entrambi.

  • I segni precoci sono spesso non specifici e lievi e la febbre è presente solo nel 10-15% dei neonati.

  • Eseguire colture di sangue e liquido cerebrospinale e, per la sepsi ad insorgenza tardiva, fare anche urinocoltura.

  • Trattare l'esordio precoce di sepsi inizialmente con ampicillina più gentamicina (e/o cefotaxime, se si sospetta una meningite da gram-negativi) limitandosi a farmaci specifici per il microrganismo appena possibile.

  • Infezioni neonatali
  • TracollaAcquistalo Borsa Con Beige Online Borbonese 9EDHIW2
  • Panoramica sulle infezioni neonatali
  • Antibiotici nei neonati
  • Infezione congenita e perinatale da cytomegalovirus
  • Rosolia congenita
  • Sifilide congenita
  • Toxoplasmosi congenita
  • Congiuntivite neonatale
  • Infezione neonatale da virus dell'epatite B
  • Infezione neonatale da virus dell'herpes simplexA Abbigliamento Vostri ModaI Borse Mano Di SogniZalando 08OwknP
  • Infezione neonatale nosocomiale
  • Listeriosi neonatale
  • Meningiti batteriche neonatali
  • Polmonite neonatale
  • Sepsi neonatale
  • Tubercolosi perinatale
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Polmonite neonatale Tubercolosi perinatale
* QUESTA È LA VERSIONE PER PROFESSIONISTI *

Potrebbe anche Interessarti

Verifica la tua conoscenza

Quale dei seguenti sintomi e segni definisce la disidratazione moderata?

Ultime notizie

  • NotizieA Abbigliamento Vostri ModaI Borse Mano Di SogniZalando 08OwknP HealthDay

    Anomalie corneali osservate con la sindrome di Down

  • Notizie HealthDay

    Cure infermieristiche efficaci ed economiche per la gotta

  • Notizie HealthDay

    Il supporto dei “peer counselor” potrebbe ridurre i nuovi ricoveri in terapia acuta psichiatrica

  • Notizie HealthDay

    A Abbigliamento Vostri ModaI Borse Mano Di SogniZalando 08OwknP

    Le camere monofamiliari potrebbero giovare ai neonati molto pretermine

  • Notizie HealthDay

    Demenza legata alla mortalità negli anziani con sindrome di Down

Altre Notizie
Altri Video
Altri Video
Altri Video
Altri Video